Il turismo resta il petrolio d’Italia: «Oltre 40 miliardi nel 2019, ora diversificare»

//Il turismo resta il petrolio d’Italia: «Oltre 40 miliardi nel 2019, ora diversificare»

Il turismo resta il petrolio d’Italia: «Oltre 40 miliardi nel 2019, ora diversificare»

Oltre al consolidamento del turismo tradizionale – grandi città d’arte e balneare – l’idea è quella di puntare sugli altri “turismi”. Dai piccoli centri al turismo slow e culturale, con un occhio in più per i turisti cinesiArticolo Originale

2020-01-16T10:44:37+00:00Gennaio 16th, 2020|Categories: Il Sole 24 Ore - Italia|
Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Premendo il tasto Accetto o continuando a navigare sul sito si acconsente all'uso dei cookie. Accetto